Sicurezza sul lavoro, la consulenza professionale

Consulenza sicurezza

Non sempre un’Azienda è in grado di adempiere in proprio a tutti gli obblighi imposti dal Testo unico sulla sicurezza sul lavoro, più spesso capita che il datore di lavoro o i dirigenti preposti debbano richiedere una consulenza sulla sicurezza sul lavoro per mettere in regola la propria Impresa.

Perché rivolgersi all’esterno

La normativa sulla sicurezza sul lavoro normata dal D. Lgs. 81/08 e successive modifiche del D. Lgs. 106/09 è molto chiara in fatto delle sanzioni amministrative e penali cui vanno incontro il datore di lavoro e i dirigenti (art. 55).

Per questo motivo un datore di lavoro che abbia a cuore la tutela e la sicurezza sul lavoro dei propri dipendenti e collaboratori deve compiere tutte le azioni necessarie a che ciò sia garantito.

Il Decreto stesso assegna ai maggiori enti pubblici quali INAIL, IPSEMA e ISPELS il compito di svolgere attività di consulenza soprattutto per le piccole e medie imprese fornendo anche supporto tecnico ove necessario (art. 9).

Non solo Istituzioni pubbliche ma anche soggetti privati possono svolgere attività di consulenza sulla sicurezza sul lavoro, l’importante è che questi si avvalgono a loro volta della collaborazione con un Ente Paritetico Bilaterale come è il caso di PMI Servizi S.r.l. Azienda accreditata presso la Regione Lazio e la cui formazione e consulenza sono riconosciute e certificate dall’E.Bi.N.Fo.S.

Grazie al suo staff altamente qualificato e alle notevoli tecnologie a supporto PMI Servizi S.r.l. è in grado di erogare molti dei suoi servizi anche online, garantendo qualità con un notevole abbattimento dei costi per il richiedente.

Attraverso la nostra piattaforma di e-learning è possibile avere ricevere la formazione prevista obbligatoriamente per i vari addetti incaricati, Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), Responsabile Lavoratori per la Sicurezza (RLS), Addetto primo soccorso e antincendio.

Resta inteso che per alcuni dei punti del programma è necessaria la formazione in aula, come ad esempio per le manovre da compiere sull’eventuale infortunato da parte del responsabile primo soccorso.

Non solo consulenza sulla formazione per il personale addetto, da oggi puoi chiedere online anche un preventivo per la valutazione dei rischi in Azienda, altro punto fermo non derogabile stabilito dall’art. 28 D. Lgs. 81/08 volto a garantire un ambiente di lavoro sano e sicuro per tutti.

E’ questo un aspetto sottovalutato ma, dati alla mano, i lavoratori che operano all’interno di un luogo di lavoro piacevole e sicuro sotto tutti i punti di vista producono di più e meglio rispetto a chi si trova costretto a lavorare in condizioni non idonee.

I professionisti che collaborano con PMI Servizi S.r.l. sono costantemente aggiornati su tutte le novità legislative sia nazionali che europee per garantire sempre un servizio di qualità in grado realmente di mettere in regola l’Azienda che richiede la nostra consulenza sulla sicurezza sul lavoro.

Sanzioni amministrative e penali per datore di lavoro e dirigenti, art. 55 D. Lgs. 81/08

Con l’articolo 55 del Testo unico sulla sicurezza del lavoro sono state stabilite alcune pene pecuniarie e/o detentive per il datore di lavoro o i dirigenti preposti che mancassero nella tutela e sicurezza dei propri dipendenti e collaboratori sul luogo di lavoro.

Le ammende possono arrivare anche oltre i 6000 € per le mancanze più gravi e l’arresto può comportare pene detentive fino ai 4 mesi di carcere.

Le attività di consulenza Istituzionali, l’art. 9 del D. Lgs. 81/08

L’articolo 9 del D. Lgs. 81/08 assegna precisi compiti formativi e di consulenza ad alcuni organi istituzionale quali ISPESL, l’INAIL e l’IPSEMA.

Finalità di questo articolo è quello di promuovere il ruolo sociale di questi Enti, oltre le normali attività di formazione previste è infatti un loro preciso dovere cercare di divulgare una cultura della sicurezza sul lavoro promuovendo incontri fra le parti interessate e pubblicando linee guida che aiutino datore di lavoro e i vari addetti incaricati a muoversi bene all’interno del complesso normativo.

Normativa sulla sicurezza che è, fra l’altro, una delle materie in costante e continua evoluzione.

Valutazione dei rischi in Azienda, l’art. 28 del D. Lgs. 81/08

La valutazione dei rischi in Azienda è una delle attività più complesse da eseguire per accertare quali siano i pericoli cui sono esposti i lavoratori e il luogo di lavoro stesso.

Perché sia fatta a regola d’arte essa deve quindi tener conto di attrezzature e sostanze in uso sul luogo di lavoro ma anche dell’aspetto logistico dell’ufficio stesso affinché la salute e la tutela del lavoratore sia sempre garantita.

Torna su

Novità e annunci del settore

CONTATTO RAPIDO

Messaggio:

Termini e condizioni d'uso