RSPP e RLS nella gestione della sicurezza aziendale

RSPP e RLS

Il Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione e il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza sono figure molto importanti per la sicurezza di un’azienda poiché partecipano attivamente alla gestione delle sicurezza sul lavoro nel Servizio di Prevenzione e Protezione e rappresentano punti di riferimento per i lavoratori con precisi compiti e ruoli.

RSPP e RLS hanno diverse competenze ma si trovano spesso a doversi interfacciare, cerchiamo quindi di analizzare più da vicino queste due figure preposte alla sicurezza per comprenderne differenze e interazioni.

RSPP: Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione

Nell’art. 2 del D.Lgs. 81/08 il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è descritto come la «persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali […] designata dal datore di lavoro, a cui risponde, per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dai rischi».

L’RSPP viene nominato direttamente dal datore di lavoro, che non può delegare tale compito, per coordinare lavoratori, sistemi e mezzi dell’azienda al fine di prevenire e/o gestire i rischi per i lavoratori.
Fa le veci del datore di lavoro ed è responsabile del Servizio Aziendale di Prevenzione e Protezione per tutto ciò che riguarda la gestione della sicurezza in azienda.

RLS: Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza

L’RLS non è scelto dal datore di lavoro bensì viene eletto o designato direttamente dai lavoratori e deve relazionarsi con l’RSPP e il datore di lavoro per rappresentare appunto le esigenze e le opinioni dei lavoratori circa la soluzione di problematiche legate alla salute e la sicurezza nell’azienda.

Articolo 35: Riunione periodica

L’art. 35 del D.Lgs. 81/08 prevede l’organizzazione di una riunione periodica alla quale debbono partecipare le figure del Servizio Aziendale di Prevenzione e Protezione, ovvero Datore di Lavoro, RSPP, Medico
Competente e RLS.
La riunione periodica è un’importante occasione di collaborazione tra RSPP e RLS, i quali rappresntano rispettivamente il Datore di Lavoro e i lavoratori sulle questioni legate alla sicurezza. Proprio per questo i due ruoli non possono essere ricoperti dalla stessa persona.

Articolo 28: Documento Valutazione Rischi

Uno dei principali compiti del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è quello di partecipare alla redazione del Documento Valutazione Rischi, documento obbligatorio per la valutazione dei rischi presenti sul luogo di lavoro come previsto dall’art. 28 del D.Lgs. 81/08.
La valutazione dei rischi è effettuata dall’RSPP con la collaborazione dell’RLS (oltre che con quella del datore di lavoro e, ove necessaria, quella del medico competente).

Torna su

Novità e annunci del settore

CONTATTO RAPIDO

Messaggio:

Termini e condizioni d'uso